27-08-2014

Souto de Moura progetta la casa a Ponte de Lima 3 in Portogallo

Eduardo Souto de Moura,

Luis Ferreira Alves,

Scuola, Piscine, Ville, Paesaggio, SPA, Residenze,

Legno, Vetro, Cemento,

Vincitore del Pritzker prize 2011, Eduardo Souto de Moura è tra i massimi esponenti della scuola di architettura portoghese. Il suo recente progetto della casa a Ponte de Lima 3, nella regione nord del Portogallo, contiene molti caratteri della sua poetica della forma e contemporaneamente esprime un senso di sostenibilità che si basa sulla storia e sul rispetto del luogo.



Souto de Moura progetta la casa a Ponte de Lima 3 in Portogallo

La casa a Ponte de Lima 3, opera recente del maestro dell’architettura portoghese Eduardo Souto de Moura, non è sintetizzabile nell’apparente semplicità della sua forma, ma è un’opera che va conosciuta e approfondita nei dettagli compositivi che il progettista inserisce. Vincitore di prestigiosi riconoscimenti come il Pritzker prize 2011 o il Wolf Prize 2013, solo per citare i più recenti, Souto de Moura realizza architetture “silenziose”, opere dell’assenza come i vuoti tagliati dalle ombre nette che hanno così intensamente caratterizzato la sua poetica. In questo intervento si riconosce la tensione verso la riduzione alle forme minime del parallelepipedo su due piani, il livello di terra, in cui si trova l’ingresso alla quota della strada e il livello seminterrato. Il volume della casa a Ponte de Lima si poggia sul crinale del sito a ovest risultando muto e compatto, mentre si apre, ma con la moderazione consentita dal clima, verso sud. Nella facciata a mezzogiorno sono letteralmente scavati i balconi e le finestre che corrispondono alle camere e alla zona living al piano terreno, mentre nel seminterrato una grande piscina si affaccia sul verde circostante grazie alla lunga parete vetrata a tutta altezza.

Il fronte nord offre l’unico accesso alla casa, raggiungibile dal cancello sulla strada mediante un sentiero pavimentato in granito. Osservando il prospetto da questo lato, la casa risulta tagliata in due dalla linea obliqua della collina: risalendo scompare nel terreno mentre scendendo si svela, aprendosi al dialogo con il parco che introduce.

Come in passate opere di Souto de Moura, l’abitazione in cemento intonacato bianco si staglia sulla natura che lo accoglie e si erge protettiva nei confronti dell’uomo. La luce solare potente del Portogallo è introdotta con misura nell’ambiente abitativo: le camere da letto, la cucina e il soggiorno sono chiuse su tre lati mentre il quarto si affaccia a sud completamente vetrato, tuttavia non riceve luce diretta ma mitigata dalla presenza dei balconi. Per lo stesso scopo protettivo nasce l’invenzione del recinto sospeso sul fronte est, che deriva dalla storia del luogo, il sito su cui sorge la nuova villa per vacanze che, si legge nelle note del progettista, era originariamente una residenza rurale.

Quello che un tempo era un recinto esterno ai muri abitativi viene proiettato verso l’alto e sospeso in aggetto: mentre il sole sorge illumina il giardino e l’albero solitario che cresce nel suolo di granito; quando il sole giunge alto nel cielo il “recinto” lo scherma, proiettando al suolo la sua ombra netta. Esso ripara come una copertura ma non copre, così lascia crescere la l’albero che può superare in altezza l’architettura.


Coerente con questa atmosfera di sospensione la scultorea scala esterna senza parapetto, che prolunga la terrazza nel giardino, rievocando il legame tra interno e esterno, tra architettura e natura. Così il tetto verde restituisce al paesaggio quanto il volume costruito ha occupato.

Mara Corradi

Progetto: Eduardo Souto de Moura
Collaboratori: Patrícia Diogo, Manuel Vasconcelos, Luísa Rosas
Committente: Privato
Luogo: Ponte de Lima (Portogallo)
Superficie utile lorda: 385 mq
Area del lotto: 1350 mq
Inizio Progetto: 2003
Fine lavori: 2012
Scale esterne rivestite in granito
Facciate in cemento e vetro
Struttura in cemento intonacato
Rivestimento interno in mattone intonacato
Pavimenti in legno
Fotografie: © Luis Ferreira Alves


GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy