17-12-2014

S P Setia headquarters di Rafiq Azam a Setia Alam in Malesia

Milano,

Headquarters, SPA, Asilo, Uffici, Paesaggio,

Metallo, Cemento,

Ormai celebre per la sua interpretazione dell’architettura residenziale in Bangladesh, Rafiq Azam (Shatotto) si confronta con il tema degli uffici realizzando l’S P Setia headquarters a Setia Alam in Malesia. L’S P Setia headquarters è il primo edificio commerciale privato a ottenere in Malesia la certificazione Leed Platinum.



S P Setia headquarters di Rafiq Azam a Setia Alam in Malesia

Rafiq Azam, fondatore dello studio di architettura bengalese Shatotto, ha recentemente ultimato l’ S P Setia headquarters a Setia Alam in Malesia. Per Rafiq Azam si tratta della più importante realizzazione per uffici e dell’opera più significativa al di fuori del suo paese, il Bangladesh. L’edificio è stato progettato con le più raffinate tecnologie della bioarchitettura, ottenendo la certificazione Leed Platinum.

Il nome di Rafiq Azam si è legato negli anni a esemplari opere residenziali in Bangladesh, in cui la concezione compositiva avanguardistica, che mantiene riferimenti con il paesaggio e la storia, è strettamente legata a una visione dell’architettura quale organismo che insiste sul territorio, senza danneggiarlo o sfruttarlo.

Il progetto per S P Setia, il colosso imprenditoriale malese, occupa un terreno di oltre 12000 mq all’interno di un’area di recente lottizzazione nella città. La finalità della nuova sede è quella di simboleggiare una realtà produttiva forte e potente, che opera con rispetto del contesto, locale e globale, e che è diventata un’icona della Malesia all’estero.

L’impianto monumentale dato dall’ingresso con colonnato alto fino alla copertura non ha però un puro scopo di rappresentanza, ma è coerente con i due elementi urbanistici principali: la grande arteria stradale Setia Persiaran a sud e il bacino di acqua piovana a est, verso il quale prosegue la sequenza di colonne. La facciata principale in curtain wall nasce rivolta verso la Setia Persiaran e continua, secondo una planimetria a L, abbracciando l’area verde. Due volumi perpendicolari si innestano generando un altro specchio d’acqua artificiale di pianta quasi simmetrica. In questa composizione l’architettura di Azam sembra sollevarsi sull’acqua, citando quel Niemeyer che a Brasilia come a Milano alleggeriva la gravità delle proprie strutture in cemento proprio “sospendendole” sull’acqua.

Anche il volume compatto dell’S P Setia headquarters ricerca la leggerezza, sospeso su un reticolo di colonne circolari, tra cui le più alte, di ben 36 metri, sorreggono la copertura in cemento a sbalzo. L’intero complesso vetrato risulta così fisicamente staccato sia dal tetto, che resta sospeso, sia dal terreno, perché i pilastri lo portano sulle acque come una grande palafitta.

Tanti dettagli compositivi rimandano alla mano dell’architetto bengalese, come il grande “occhio” sul tetto, usato sia nel portico che nel cortile interno all’ottavo piano, per contemplare l’acqua piovana; o i giardini su vari livelli che sono un imprescindibile elemento di termoregolazione o ancora la mimesi della natura, voluta nelle colonne e nell’illuminazione a steli sull’acqua. Si legge nel suo commento “Once the plantings mature fully, the building will appear as if it is emerging from a forest.”


Queste scelte, guidate dalla filosofia del rispetto per il contesto, si aggiungono ad altre di natura funzionale che hanno portato al conseguimento della Certificazione Leed Platinum: dall’impiego di piante di origine locale che possano crescere con una manutenzione minima, al recupero dell’acqua piovana per tutti i bacini idrici; dalla copertura verde come sistema di termoregolazione, all’installazione di un impianto fotovoltaico; dalla scelta di vernici a basso contenuto di VOC (composti organici volatili) al recupero di arredi appartenuti a sedi precedenti del gruppo.

Mara Corradi

Progetto: Rafiq Azam (SHATOTTO Architecture for Green Living) and Archicentre Sdn Bhd
Collaboratori: Sihaam Shaheed, Nubaira Haque Shipa, Ng Hai Yean, Ms. Inthirani
Committente: Bandar Setia Alam Sdn Bhd
Luogo: Setia Alam (Malesia)
Progetto delle strutture: Tylin International Sdn Bhd – Sia Pie King and Robin Yip, Weng Cheong
Superficie utile lorda: 33838 mq
Area del lotto: 12300 mq
Inizio Progetto: 2012
Fine lavori: 2014
Serramenti in metallo
Facciate continue e rivestimento in mattoni
Copertura verde
Struttura in cemento
Pavimento in marmo e ceramica
Arredi recuperati da sedi precedenti
Fotografie: © H.Lin Ho

www.shatotto.com


GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy