01-12-2004

Cantine Coltibuono. Monti in Chianti (Siena) Sartogo e Grenoon. 1999

Progetti

Funzionalità ed estetica, alta tecnologia e ricerca di stile: è la nuova tendenza delle "cantine d'autore", che nell'ultimo decennio ha visto la realizzazione di numerose strutture, create ad hoc da architetti di fama internazionale per viticoltori di lunga tradizione.



Cantine Coltibuono. Monti in Chianti (Siena)
Sartogo e Grenoon. 1999 L'edificio ha una volumetria complessiva di 10.000 metri cubi e si sviluppa a ridosso di una collina, assumendo la configurazione di un contrafforte del terreno, percorribile sia all'esterno che all'interno.
Al di sopra di questa struttura si sviluppano i locali che contengono i tini per la vinificazione. L'intero complesso è organizzato in una serie di terrazzamenti, rampe ed ampie scalinate, attraverso le quali si snoda un percorso che segue l'intero ciclo di vinificazione: dalle zone per l'ingresso delle uve alle aree predisposte per l'invecchiamento dei vini.
La costruzione del complesso, terminata nel 1999, è costata 7 miliardi delle vecchie lire e ha visto lo studio Sartogo e Grenoon impegnato nelle attività di progettazione urbanistica ed architettonica, a partire dal 1995.
L'intervento ha risposto all'esigenza di ampliare il complesso, poiché, a causa di un forte incremento produttivo, gli impianti erano stati forzatamente distribuiti in diversi punti della tenuta.
I vecchi edifici colonici, che ospitavano le varie fasi della vinificazione, non erano più sufficienti.

GALLERY

Cantine Coltibuono. Monti in Chianti (Siena) Sartogo e Grenoon. 1999

Cantine Coltibuono. Monti in Chianti (Siena) Sartogo e Grenoon. 1999

Cantine Coltibuono. Monti in Chianti (Siena) Sartogo e Grenoon. 1999


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy