03-01-2017

Dreamlands: Immersive Cinema and Art, 1905-2016

Renzo Piano,

USA, New York, USA,

Whitney Museum of American Art, Cinema, Gallery,

Mostra,

La mostra al Whitney Museum of American Art, Dreamlands: Immersive Cinema and Art, 1905-2016, indaga i molti modi in cui gli artisti si sono occupati del mondo del cinema per creare, dal canto loro, nuove esperienze con l'immagine in movimento.



  1. Blog
  2. Eventi
  3. Dreamlands: Immersive Cinema and Art, 1905-2016

Dreamlands: Immersive Cinema and Art, 1905-2016 La mostra al Whitney Museum of American Art, Dreamlands: Immersive Cinema and Art, 1905-2016, indaga i molti modi in cui gli artisti si sono occupati del mondo del cinema per creare, dal canto loro, nuove esperienze con l'immagine in movimento.


Dreamlands: Immersive Cinema and Art, 1905-2016 è la più complessa mostra dal punto di vista tecnologico esposta fino a ora nel nuovo edificio del Whitney Museum of American Art. La sede progettata dall'architetto italiano Renzo Piano è situato nel Meatpacking District, vitale quartiere nella zona sud-ovest di Manhattan, compreso tra il fiume Hudson e i primi metri della High Line.
Complessa quanto il medium di cui parla, “Dreamlands: Immersive Cinema and Art, 1905-2016” offre negli oltre 1600 metri quadrati del quinto piano dell'architettura iconica una panoramica sul mondo del cinema, dai primi film dipinti a mano alle ultime tecnologie digitali. É inoltre integrata da una serie di film e proiezioni al Susan and John Hess Family Theater al terzo piano, nonché da “Dreamlands: Expanded” organizzato dalla Microscope Gallery a Brooklyn con vari eventi fuori dalla sede museale.
La mostra Dreamlands si propone di connettere i vari momenti storici della sperimentazione cinematografica, creando una storia che si sviluppa grazie a una serie di spazi immersivi, i quali permettono al visitatore di porsi domande sugli aspetti materiali ed effimeri dell'immagine filmica in un viaggio tra realtà e illusione, tra tecnica ed arte, in un momento storico in cui si sta assottigliando sempre di più la distinzione tra filmmaker e artisti.
Il catalogo della mostra edito da Chrissie Iles presenta le figure che hanno portato avanti la cultura del cinema e anche di come la tecnologia trasforma le nostre esperienze, con enfasi su come il cinema definisce il corpo umano, sia attraverso la sua stessa rappresentazione sia in relazione all'immagine proiettata.
La mostra è aperta fino al 5 febbraio e sta raccogliendo ampi consensi da parte della critica e del pubblico. Un appuntamento da non perdere per tutti gli amanti delle “immagini in movimento”.

Christiane Bürklein

Dreamlands: Immersive Cinema and Art, 1905–2016 is organized by Chrissie Iles, Anne and Joel Ehrenkranz Curator.
Dal 28 ottobre 2016 al 5 febbraio 2017
Whitney Museum of American Art, New York, USA
Immagini: courtesy of Whitney Museum of American Art – see captions
Ulteriori informazioni: http://whitney.org/Exhibitions/Dreamlands

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy